Famiglia

Fisco e tasse: al via il Redditometro 2013

Lunedì post-ferragosto, molti italiani tornano al lavoro e così pure l’Agenzia delle Entrate, pronta a dare il via al sistema del “redditometro” che, terminato un periodo di prova e rodaggio, entra in funzione oggi. Si tratta del controllo incrociato tra redditi e consumi che evidenzi disparità e, quindi, possibili evasioni fiscali. Il periodo preso in esame dal Fisco sarà quello degli ultimi 4 anni.
Il sistema sarà in grado di ricostruire le spese “certe” per l’Erario, collegato con oltre cento banche dati oltre che a tutti i principali istituti bancari: la soglia che farà scattare l’attenzione e gli accertamenti sarà quella del +20% tra spese sostenute e redditi dichiarati. 
Già a settembre, secondo i responsabili dell’Agenzia, si potrebbero diramare le prime “convocazioni” di cittadini chiamati a spiegare le sopravvenute anomalie.
Proprio nel giorno dell’avvio dei super-controlli fiscali, uno studio pubblicato dal Sole 24 Ore ha compilato la classifica delle province italiane più a rischio-evasione, vale a dire proprio sul rapporto tra reddito ufficiale disponibile e benessere effettivo delle famiglie. Come in precedenti elaborazioni di questo tipo, i maggiori squilibri vengono dalle zone del Meridione, ma con minore stacco rispetto al Nord, che rimane tuttavia la fascia con maggiore fedeltà fiscale.